Inseparabile mascherato

 

Nome latino:                                       Agapornis personatus                           

Provenienza:                                       Tanzania

Taglia                                                    15 cm

Numero uova deposte:                      3-7

Giorni di cova:                                     21-23 giorni

Involo dei novelli:                               30-40 giorni

Autonomia dei novelli:                      60 giorni

Maturità sessuale:                             1 anno

 

PARTE GENERALE

 

Questo uccello è un cugino dell’inseparabile Fischer, con cui ha in comune la cerchiatura dell’occhio (e difatti anch’esso si merita l’appellativo di occhio cerchiato). Questo bellissimo inseparabile ha il corpo verde, il petto giallo e un cappuccio nero da cui deriva il nome di inseparabile mascherato.

Come per i rosei e i fischer non c’è dimorfismo sessuale, quindi la femmina è esattamente uguale al maschio.

In cattività ne sono state selezionate diverse mutazioni, tra cui il blu, il cobalto, il viola, il lutino, etc.

Costruiscono dei bellissimi nidi al pari dei cugini Fischer, sfruttando salice, erba, fieno o quello che mettiamo loro a disposizione per costruirlo.

L’inseparabile Personata è soggetto alla legislazione del Cites (Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche in pericolo) e quindi quando ne acquistate un soggetto richiedete sempre a chi ve lo cede i necessari documenti.

Inoltre i nati devono essere anellati con anello inamovibile e denunciati all’ufficio di zona.

 

LA MIA ESPERIENZA (AGGIORNATA FINE 2013)

 

Come per quasi tutti gli altri becchi storti, ho deciso di sacrificarli per dedicarmi ad altro nonostante avessi anche comprato una femmina blu che volevo usare per formare una coppia oltre a quella che già avevo, la quale nel 2013 non mi ha dato nessun novello

 

LA MIA ESPERIENZA (AGGIORNATA FINE 2012)

 

Ho iniziato quest’anno con questo bellissimo inseparabile, acquistando una coppia di soggetti ancestrali. Essa ha fatto due covate: la prima con uova tutte chiare, la seconda con 5 bellissimi piccoli su 5 uova deposte.

Ciò dimostra che con gli animali bisogna avere pazienza, a volte anche coppie ottime e prolifiche come questa (lo dimostra la seconda covata) può avere degli incidenti di percorso, che possono essere dovuti a mille motivi, qualcuno dei quali imponderabile.

Quindi mai scoraggiarsi e insistere sempre, magari cercando di capire cosa abbiamo sbagliato nella gestione.